Fenicotteri

Dopo vacanze infernali, sono andata a riprendere fiato, per un giorno, nell’unico posto in grado di tranquillizzarmi: Il Delta del Po ma dalla parte Veneta, quella che non è mai decollata come parco ( con mio grande dispiacere).
La località in cui mio marito e io abbiamo una casa microscopica, si chiama Porto Levante ed è sconosciuta ai più. Fino a qualche tempo fa, infatti, oltre che dai locali, pescatori e guardie di finanza, era popolata da una quantità incredibile di zanzare di ogni specie, conosciuta e non, e dai bellissimi rospi smeraldini che preferivano saltellare nella mia casa piuttosto che sugli argini mentre io, ingenuamente , pensavo che quelli fossero loro ambiente naturale.
Oggi , dopo la bella idea di piantare nei dintorni delle risaie, la popolazione delle zanzare è aumentata a dismisura mentre i poveri rospi sono stati soppiantati da inquietanti gamberi americani, troppo grossi e coriacei per entrare in casa, grazie al cielo.
In questi anni Porto Levante è riuscita a darmi grossi dolori naturalistici, ma il 13 e il 14 agosto è stata teatro di uno spettacolo meraviglioso.
Quella che pubblico oggi non è una foto bella, ma è il tentativo di bloccare un’ emozione.
Alle 20.20 nel cielo di Porto Levante è comparso un enorme stormo disordinato di splendidi fenicotteri bianchi, che si sono trasferiti dalla valle in cui si possono avvistare di giorno, a quella in cui, penso, trascorrano la notte. Questa foto si riferisce al giorno 13 agosto quando ho notato il fenomeno .
Il giorno 14 sono ritornata sul posto sperando in un ripetersi dell’evento . Ebbene eccoli di nuovo, ancora più numerosi, ma anche questa volta la qualità delle foto è scarsa, perché bisogna essere attrezzati e prontissimi.
Ne ho dedotto che
1. i fenicotteri sono animali molto precisi e alle 8 è 15 si spostano in massa ( vanno a dormire o a ballare, chissà).
2. Passano il giorno in una valle (e so bene in quale) nei pressi di Rosolina mare e la notte in un’altra zona, vicino a Porto Levante, zona che

fenicotteri ripresi nella via delle valli di Rosolina

non sono riuscita a localizzare perché, ahimè, il mio esiguo tempo vacanze mi ha impedito di approfondire la questione.
Se sapete qualcosa di più preciso, parliamone!

About these ads

Informazioni su spanni

prof. di chimica
Questa voce è stata pubblicata in approfondimenti, didattica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...