Test psicologico

Carissimi studenti,
giunti alla fine di questo faticosissimo anno scolastico, oltre ai soliti auguri, voglio proporvi un test psicologico costruito sulla falsa riga di quelli proposti da settimanali, mensili, rotocalchi ecc. dal titolo “ DI CHE GRUPPO SEI”.
Dovete sapere che negli anni ho costruito una tabella, un’imitazione della tavola periodica, da me definita “TAVOLA DEGLI STUDENTI”, in cui ho racchiuso le tipologie di approccio alla scienza degli studenti  incontrati negli anni. Questa tabella, in continua evoluzione, è nata con i miei primi passi da quella parte della cattedra da cui non si vede il buio della lavagna ma l’ inquietante luce di un quarantina di occhi indagatori.
Voglio farvene una breve storia.
Quando giovane e intransigente, incominciai a insegnare , la mia scala dei colori si limitava al bianco e al nero, di conseguenza gli studenti erano:

Con il passare degli anni incominciò a serpeggiare del grigio e non solo tra i miei capelli e questa drastica suddivisione non funzionava più
Dovetti quindi istituire una nuova categoria: quella dei semistudiosi. Insegnando però in zone in cui la esse impura avrebbe potuto creare incresciosi fraintendimenti, ritenni opportuno cambiarne il nome e optai per un più sicuro emistudiosi. La prima bozza di suddivisione con relativi simboli era quindi questa

Il tempo passava e contemporaneamente la zona centrale si dilatava a dismisura fagocitando le altre che si erano ormai ridotte a insignificanti appendici.
Quell’emi, infatti, poteva diventare un dispregiativo mezzo, un incoraggiante quasi, un probabilista un po’ o un diplomatico alterni e quel non era sempre più un diversamente, un non proprio, un apparentemente non e via dicendo.
D’altra parte anche l’aggettivo studioso non sembrava più adeguato alla situazione ed era ormai opportuna la sostituzione con: interessato, portato per,vivace e attento e così via.
Oggi, in un periodo della mia vita, che un tempo si sarebbe potuto  definire di “fine carriera”, ma che ora non saprei come chiamare, visto che non vedo traccia né di fine né di carriera, ho cambiato totalmente l’ottica del problema optando per una suddivisione di questo tipo

Definizioni
Filosofi sono così definiti quegli elementi che ammettono
l’esistenza della scienza e anche della chimica pur non concordando con tutte le teorie. Generalmente solidi a temperatura ambiente, sanno tutti reagire in modo costruttivo sia in dosi stechiometriche sia combinati casualmente e i prodotti di reazione si caratterizzano per accuratezza e creatività.
Politici elementi che pur non ammettendo nulla, neanche in presenza di fior di avvocati, parlano, parlano parlano, coniando neologismi e diffondendo leggende. Liquidi a tempera tura ambiente sono spesso caratterizzati da bassa tensione superficiale ed evaporano facilmente dall’ambiente di reazione
Turisti sono elementi in costante richiesta di risarcimento danni all’agenzia di viaggi dalla quale si sentono truffati. Avevano chiesto una crociera ai Caraibi e si ritrovano su un impervio sentiero alpino. Tutti allo stato di gas, passano dall’inerzia più totale all’esplosione catastrofica con estrema facilità.
A ognuna delle tre classificazioni, corrispondono 3 gruppi con proprietà simili lungo le colonne che vanno assumendo, lungo le righe, proprietà spiccatamente diverse fino ad arrivare alla tipologia opposta. La tavola risulta perciò così suddivisa:

E ora … il test!

 

 

1) Un vostro amico vi chiede se avete fatto chimica alle superiori e voi rispondete

  1. Sì e mi piaceva,
  2. Si e la odiavo
  3. credo di sì
  4. chimica ? e che roba è?

2) L’insegnante vi annuncia gioiosa che si va in laboratorio: voi

  1. Prendete il necessario e andate verso il laboratorio
  2. Urlate: la relazione no!
  3. Gemete: telefono … casa!
  4. Non sentite perché state dormendo profondamente.

3) Un amico vi chiede cosa significa la parola soluto

  1. Rispondete  cortesemente cercando di dare la definizione corretta
  2. Fingete di capire solito e definite quest’ultima parola
  3. Fuggite piangendo
  4. Picchiate l’amico rompendo un’amicizia pluriennale

 

4) Leggete sul giornale che le immissioni di  biossido di carbonio sono in preoccupante aumento:

  1. vi stupite perché pensavate fosse l’anidride carbonica a dare  problemi
  2. mettete il termostato del vostro riscaldamento a 18°C
  3. chiudete subito la finestra
  4. passate alle notizie sportive.

 

5) Un programma televisivo che parla di salute, nomina le antocianine definendole antiossidanti:

  1. ricordate sorridendo il laboratorio di chimica
  2. ricordate e correte a nascondervi
  3. indignati per l’uso di certi vocaboli in fascia protetta, tappate le orecchie ai bambini,
  4. Pensate di esservi sintonizzati con un emittente extraterrestre e attendete istruzioni .

PUNTEGGI DA ATTRIBUIRE ALLE RISPOSTE

1 2 3 4 5
a 0 0 0 3 0
b 5 3 3 0 4
c 3 4 4 5 3
d 4 5 5 4 5

RISULTATO

CATEGORIE                                                               GRUPPI

0-20   FILOSOFI   0-6 ENDO 7-13  KRIPTO 14-20 MAH

 

21-40  POLITICI

 

21-27 PARLIAMONE 28- 33 ZUZZURELLONI 34-40 URLANTI
41-60  TURISTI 41- 47 BOH 47-53 MINATORI 53-60 SFUGGENTI

DEFINIZIONI

FILOSOFI

0-6 ENDOELEMENTI  Pur conoscendo e talvolta applicando le tecniche tradizionali dello studente (copia-incolla e “ o cio! c’è scritto così”), amano elaborare, cercando di raggiungere il cuore delle cose. Dotati di ottime proprietà emulsionanti, migliorano le caratteristiche dei gruppi con cui vengono in contatto. Solidi, con punto di fusione piuttosto alto, possono resistere un’intera ora senza evadere dall’ambiente di reazione sia in senso reale che metaforico.

7-13KRIPTOELEMENTI  Amano il buio e gradirebbero essere conservati sottovuoto per evitare di ossidarsi a contatto con l’aria. Se costretti a uscire dall’ambiente di conservazione, danno reazioni imprevedibili e sorprendenti.

14- 20MAHELEMENTI  Pur accogliendo ogni proposta con un attimo di pensierosa perplessità: Mah! ( da cui  il nome), reagiscono con entusiasmo e collaborano dando preziosi contributi alla riuscita delle sintesi

 

POLITICI

21-27 PARLIAMONELEMENTI  Si definiscono con questo termine quegli elementi che argomentano e trattano fino allo sfinimento le modalità e l’ambiente di qualunque tipo di trasformazione alla ricerca delle condizioni  più favorevoli,  puntando non tanto alla massima resa quanto al minimo sforzo. Liquidi a temperatura ambiente, anzi, liquidi comunque.

 

28-33 ZUZZURELLONI Questo vocabolo desueto ma efficace , definisce  gli elementi che  mostrano un caratteristico comportamento giocoso e che , anche in assenza di  stimolo, sono in grado di ridere in varie tonalità per intere ore. Il semplice volar di una mosca li distoglie dalle reazioni più impegnative, che spesso risultano incomplete.

 

34- 40 URLANTI Elementi allo stato liquido con bassa tensione superficiale e tendenti a evaporare fuori dall’aula se non opportunamente costretti in appositi contenitori detti banchi. In condizioni normali emettono caratteristici sfrigolii, che assumono particolare rilevanza soprattutto in concomitanza di suoni di campane, campanelli e campanacci. Alcuni di tali elementi si riconoscono per le grida lancinanti e stridenti prodotte anche senza cause apparenti anzi proprio senza cause. Il fracasso che fanno impedisce loro di comprendere il verso della reazione, che spesso non avviene anche in presenza di catalizzatori.

 

TURISTI

 

41-47 BOHELEMENTI Generalmente poco solubili sia nei solventi polari sia in quelli apolari, necessitano spesso di emulsionati. E’ necessario, perciò,  controllare accuratamente  l’ ambiente di reazione al fine di evitare fastidiose precipitazioni. Una volta innescato il processo ( che richiede la trasformazione del BOH in SE PO FA’), reagiscono in modo creativo e originale.

48- 53 ELEMENTI MINATORI Particolare poi è  il comportamento di tali elementi. Reagiscono anche al solo suono delle parole “chimica”, “fisica”o affini, scavando profonde buche sotto il banco e nascondendosi fino alla scomparsa di qualsiasi vibrazione in qualche modo collegata all’emissione di tali sostantivi. Producono reazioni con costante d’equilibrio piuttosto bassa.

54- 60 ELEMENTI SFUGGENTI  si caratterizzano  per l’assoluta convinzione che la scienza in generale e la chimica in particolare è un male che può essere evitato. Per tale motivo non danno alcun segno di attività se non di stupefatta incredulità quando gli si richiede di ripetere la reazione.

Comunque, a qualunque gruppo apparteniate:

                                                            BUONE VACANZE 😀

Informazioni su spanni

prof. di chimica
Questa voce è stata pubblicata in approfondimenti, chimica per modo di dire, seconde, seconde AFM e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Test psicologico

  1. laurin42 ha detto:

    Fantastico! Valido non solo per i tuoi studenti, ma per tutti quelli si definiscono ” colti “, parlano di tutto e non approfondiscono niente.
    Love
    L

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...