Unpodilibri 1

Fine delle vacanze. Prima di ricominciare l’attività di unpodichimica (dal 25/8 di nuovo a scuola) voglio consigliare qualche libro. Sorvolerò sui gialli pre-sonno che mi sono letta durante le vacanze, concentrandomi invece su alcuni libri scientifico- divulgativi che ho trovato particolarmente interessanti.
Innanzi tutto la scoperta: gli Ebook ( ricordate che per un lettore accanito è difficile staccarsi dalla carta prima di dire:”era ora!”) e anche se non esiterei a ricomprare molti di quegli stessi libri in edizione cartacea, la comodità di viaggiare con una piccola biblioteca nel mio Ipad è davvero impagabile. Alcuni di questi libri, poi, hanno dei costi più che vantaggiosi e anche questa è stata una bella scoperta. In questa lista/ consigli per l’autunno ci sono, naturalmente, anche libri di carta e siccome la carrellata sarà decisamente corposa ( mene rendo conto solo ora) la presenterò a puntate.

La prima, la dedico alla matematica.
Niente paura, quelli che sto per consigliarvi sono libri piacevolissimi; leggendoli ho scoperto un mucchio di cose divertenti e curiose. Non poteva essere diversamente, visto che gli autori sono anche i curatori di ottimi blog e alcuni di loro sono anche miei amici virtuali .
La prima serie di proposte è interamente costituita da e-book e, nella mia libreria virtuale, sono catalogati per autore: naturalmente in rigoroso ordine alfabetico.
Paolo Alessandrini- La matematica dei Pink Floyd- Altramatematica 40K

cover
Paolo Alessandrini, ingegnere informatico, è anche il curatore del blog Mr. Palomar e, fra le altre cose, si occupa della rubrica Moebius su Coelum prestigiosissima rivista d’astronomia.

La matematica dei Pink Floyd è la prova di quanto la conoscenza modifichi il modo di guardare il mondo trasformandolo da massa informe in luogo magico, pieno di sorprese e meraviglie.
Per esempio, pensando ai Pink Floyd mi vengono in mente, tutti in una volta, i ritmi che ho sentito e amato in tempi remoti, le parole “ we don’t need no education”, e il muso di una mucca. Ma a proposito di ritmi, voi sapevate che i Pink Floyd vengono considerati i precursori del math rock movimento musicale comparso alla fine degli anni ottanta e “ che trova la sua principale peculiarità nell’utilizzo frequente dei tempi musicali dispari, per esempio 7/8 o 11/8?”. E parlando di testi, avete mai scoperto l’astronomia che compare in alcuni dei testi del gruppo? Sentite:
“ Giove, Saturno, Oberon, Mranda e Titania,
Nettuno, Titano, le stelle possono spaventare.”
E le copertine dei dischi dei Pink Floyd siete sicuri di averle guardate bene? Si? E allora trovatemi il nesso tra la grafica di “Ummagumma” e … i frattali!
Insomma, leggendo “ La matematica dei Pink Floyd “ ho scoperto notizie interessantissime sui Pink Floyd ma scoop ancora più interessanti sulla matematica e sulla sua capacità di nascondersi nei luoghi più impensati.

Crisi d’identità – Marco Fulvio Barozzi – Altramatematica 40K
cover7
Marco Fulvio Barozzi è soprattutto un mito. E se pensate che esageri, guardatevi qualche post del suo blog “Popinga” oppure sfogliate il suo libro “Giovanni Keplero aveva un gatto nero” e leggete uno qualsiasi dei suoi limerick!
“Crisi d’identità” è un piacevolissimo luogo d’incontro tra filosofia, letteratura e matematica. Un vero incanto per il lettore che viene accompagnato in un fantastico volo in cui i linguaggi scientifico e letterario si intersecano , si fondono, si riflettono per dare forma ad un concetto, quello di identità, osservato da prospettive diverse.
Negli ultimi capitoli del libro l’autore propone frasi suicide ( Prima di iniziare a parlare c’è qualcosa che vorrei dire) e problemi autodefiniti ( Secondo voi qual è stato il miglior piazzamento dl grande ciclista Raymond Poulidor al Tour de France?) e invita   i lettori a partecipare al  gioco scrivendo frasi  e problemi  di quel genere e a inviarle  a identicrisi@ gmail. com, contribuendo  così alla costituzione di un  divertente repertorio  italiano.
Matematica e infinito – Maurizio Codogno- Altramatematica 40K
cover6
Maurizio Codogno è laureato in matematica e informatica e “bazzica su internet quando ancora non si chiamava internet” . Si dedica alla divulgazione matematica e all’ associazione Wikimedia Italia, di cui è portavoce.  Altre notizie le troverete sul suo sito  e nel suo blog, tra libri e matematica.

Matematica e infinito ci guida nel percorso filosofico – matematico, lungo millenni, che ha condotto l’uomo ad afferrare un concetto tanto affascinante quanto complesso e per certi versi, assurdo, come quello d’infinito. Nella presentazione del libro, l’autore lancia un dardo (velenoso) contro la scuola affermando “potrete scoprire quello che a scuola si sono ben guardati dal dirvi”. Ne sono certa, queste cose a scuola non saltano fuori e sarà ben difficile che le cose possano cambiare in futuro visto i livelli infimi verso cui questa istituzione, riforma dopo riforma, risparmio dopo risparmio sta precipitando. Esistono però libri come questo: fondamentale scoprirli e … leggerli.
Più per meno diviso – Peppe Liberti – Altramatematica 40K

5Peppe Liberti è laureato in fisica e ha lavorato all’Università come ricercatore come docente. Quando ne trova il tempo, scrive post interessanti e piacevolissimi sul suo blog Rangle

“Più per meno diviso” racconta la storia dei segni delle quattro operazioni fondamentali e lo fa utilizzando una scrittura così scorrevole e piacevolmente ironica da rendere la lettura di questo libro particolarmente gradevole e avvincente. E quante curiosità! Sapevate che il segno – fa la sua prima apparizione in un manoscritto tedesco del … 1481? E prima come si indicavano le sottrazioni ? Niente paura, l’autore vi svelerà tutto e, ne sono certa, troverete incredibili e divertenti molte delle sue rivelazioni!
“Di 28 ce n’è uno”- Rudi Matematici- – Altramatematica 40K

cover 2I Rudi Matematici sono Rudi d’Alembert ( Rodolfo Clerico) fisico, Piotr Silverbrahms ( Pietro Fabbri) fisico, e Alice Riddle (Francesca Ortenzio) ingegnere. Bellissimo il loro blog sulle Scienze : racconta di cose assolutamente pazzesche in modo così leggero e divertente da farti chiedere se, quella di cui narrano, sia davvero matematica.
E questo è anche lo stile di “ Di 28 ce n’è uno” un modo veramente insolito di parlare di calendari. In questo libro troverete storia, storie, aneddoti, curiosità e anche il “giorno del giudizio” ( Doomsday in inglese).Che cosa è? È un metodo per ricostruire mentalmente la struttura settimanale dell’intero anno! Dico solo che basta sapere che venerdì è il giorno della settimana Doomsday per il 2014 e con questa semplice informazione potrete costruire l’intero calendario. Come? Leggere per scoprirlo!
La musica dei numeri – Flavio Ubaldini- Altramatematica 40K
coverFlavio Ubaldini matematico e musicista , è anche il curatore di due blog “Pitagora e dintorni”, di divulgazione matematica e il Blogghetto a carattere più generale. Da non perdere sia l’uno che l’altro.
“La musica dei numeri” è un libro sorprendente. L’ho letto d’un fiato come mi capita per i gialli più avvincenti. E’ scritto in forma di racconto ed è capace, in poche pennellate, di trasportarti in Magna Grecia, di introdurti nella scuola di Pitagora, di farti partecipare alle lezioni del maestro e, infine, ti induce persino a tifare per l’uno o per l’altra degli studenti impegnati in fantastiche competizioni/ esperimenti matematico- musicali. La lettura è così appassionante che alla fine verrebbe la tentazione di scrivere all’ autore per chiedere discriverne il sequel!
Racconti di Matematici – Spartaco Mencaroni- Altramatematica 40K
cover3Spartaco Mencaroni è laureato in medicina e si occupa di valutazione dei percorsi sanitari e direzione di medicina ospedaliera. Vi svelerò un segreto: Il coniglio mannaro non è Il suo blog, è in realtà un luogo incantato che custodisce favole e meravigliosi racconti. Alcune delle sue fantastiche storie, Spartaco le ha costruite per i “Carnevale della Matematica” un avvenimento mensile in cui blogger si cimentano nella trattazione di una tematica a carattere matematico, proposta di volta in volta dai blog che ospitano la manifestazione. In questo libro sono raccolti due di quei racconti mozzafiato, ognuno seguito da un’ appendice di Maurizio Codogno (Matematica e infinito) che ne spiega la matematica nascosta. Leggetelo e vi accorgerete che è quanto mai profetica la frase di presentazione del libro:
“ immergiti in un racconto matematico, ma fai attenzione: potresti non trovarne più l’uscita “
O forse … “vorresti”?

Per ora basta: buona lettura!

Informazioni su spanni

prof. di chimica
Questa voce è stata pubblicata in approfondimenti, didattica, unpodilibri e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Unpodilibri 1

  1. giovanna ha detto:

    Brava Margherita,
    confessione: anch’io solo di recente, approccio con gli Ebook. Già… difficile l”’era ora”!🙂
    ciaoo,
    e buona ripresa….
    g

    Mi piace

    • spanni ha detto:

      Adesso che li ho scoperti devo dire che li trovo proprio comodi. Ne puoi portare dietro quanti ne vuoi e il peso e’ solo quello di ipad e come pendolare non è un piccolo vantaggio! Però al libro, quello di carta non rinuncerò mai!😉

      Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...