Qualche libro

libriNon so se a qualcuno verrà mai in mente di leggerli durante l’estate o in qualunque altro periodo dell’anno;  ho comunque  deciso di segnalare alcuni libri. Non tutti  sono recenti, anzi molti di loro li posseggo da anni, li  ho letti 57 volte, ogni volta trovo qualcosa che mi colpisce e ogni volta mi compiaccio per averli comprati.

Comincio con romanzi (pochi) e racconti:

cult

Douglas Adams – Guida galattica per autostoppisti- Mondadori 1999 (Fantascienza comica) molto apprezzato anche da Samanta Cristoforetti

Classici

Italo Calvino- Ti con zero- Einaudi 1967

Primo Levi- Ranocchi sulla luna e altri animali- Einaudi 2014

Bizzarri

Paolo Albani – I mattoidi italiani- Quodlibet 2012

Paolo Nori- Scuola elementare di scrittura emiliana per non frequentanti con esercizi svolti- Corraini 2014

Continuo con  scienze varie:

Curiosità chimiche

Joe Schwarcz – Come si sbriciola un biscotto?- Tea 2010 (Curiosità)

Bunpei Yorifuji – La meravigliosa vita degli elementi- Vallardi 2014 (Simpaticamente demenziale )

Classico

Francis Crick- Uomini e molecole-  Zanichelli 1970 ( è morto il vitalismo?)

Scienze e arte

AA.VV. – Chimica per l’arte- Zanichelli- 2014

Bruno D’Amore – Arte e matematica- Edizioni Dedalo 2015

Incantevoli libri  di fisica

Marco Dalmastro- Particelle familiari- Editori Laterza 2014

Carlo Rovelli – La realtà non è come ci appare- Raffaello Cortina Editore 2014

Carlo Rovelli – Sette brevi lezioni di fisica- Adelphi 2014

Per ora mi fermo qui.

Come avrete potuto notare non sono libri, che svettano ai primi posti delle  classifiche       (tranne quello di Rovelli!), anzi, alcuni sono nascosti negli angoli più oscuri  o in alto, in alto sugli scaffali delle librerie, ma vi assicuro, vale la pena scovarli!

Buona lettura !

 

 

 

Annunci

Informazioni su spanni

prof. di chimica
Questa voce è stata pubblicata in approfondimenti, unpodilibri e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Qualche libro

  1. Cristina ha detto:

    Ottime scelte! Mi permetto di suggerire “La statua interiore” di Francois Jacob, premio Nobel per la Medicina, insieme a Monod, nel 1965. E’ la sua biografia, una vita straordinaria, e il racconto della nascita della biologia molecolare.

    Mi piace

  2. dora chiabov ha detto:

    Grazie di condividere la passione per la lettura, anche quella letteraria. Mi permetto di suggerire anche “Il sistema periodico” di Primo Levi. Buone vacanze!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...