Ibis sacro nel Delta del Po

porto Barricata comune di Porto Tolle

porto Barricata comune di Porto Tolle

Delta del Po. Pensavo di averne  visti  di tutti i colori  nel mio angolo di mondo tra mare e palude! Aironi, garzette, svassi,  gruccioni, cigni bianchi e neri,  fenicotteri e martin pescatori, ma questi mi erano proprio sfuggiti: gli ibis sacri.

Decisamente inquietanti così grandi e con quell’enorme becco ibis sacronero.  Come ci sono arrivati? Migrazione spontanea come per i fenicotteri o errore umano come per i cigni?Speriamo che non siano distruttivi nei confronti delle specie autoctone.   In quelle zone, c’è già una certa attitudine, se non vero e proprio impegno, da parte della specie umana a fare disastri, ci manca solo l’intervento di specie aliene!

ibis sacro

Sarà anche sacro, comunque non si può dire che questo ibis  sia bellissimo,  piuttosto un tipo. Che ne dite?

ibis sacro

ibis sacro

Annunci

Informazioni su spanni

prof. di chimica
Questa voce è stata pubblicata in approfondimenti, gite e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...